Il Registro Italiano Cremazioni garantisce il diritto di scelta dei suoi associati in materia di cremazione, affido e dispersione delle ceneri


Perchè iscriversi?

L’iscrizione al Registro Cremazioni consente al socio di avere certezza che le sue volontà saranno rispettate al momento del decesso. Il compito istituzionale del Registro Italiano Cremazioni è proprio quello di attestare le volontà dei suoi iscritti in materia di cremazione, conservazione e dispersione delle ceneri, ai sensi della Legge n. 130 del 30 marzo 2011. Con la tessera al Registro Cremazioni i parenti del defunto non dovranno più affrontare costi e pratiche burocratiche impegnative e onerose come ad esempio la pubblicazione del testamento olografo. L’iscrizione al Registro Italiano Cremazioni, in quanto organismo legalmente riconosciuto, è dunque condizione necessaria per consentire l’autorizzazione alla cremazione. In assenza di iscrizione, infatti, la volontà del defunto potrebbe non essere rispettata. Sarà compito del R.I.C. produrre, in seguito al decesso, i documenti necessari per ottenere l'autorizzazione alla cremazione e, se richiesto, l'affidamento o la dispersione delle ceneri..


Quanto costa associarsi

Il costo di iscrizione al Registro Italiano Cremazioni è di 10€ annui per 20 anni finchè si è in vita, al termine dei quali l’iscrizione sarà automaticamente rinnovata senza costi aggiuntivi. È possibile versare la quota completa in un'unica soluzione (solo 200€).